Tentato omicidio: in tre chiedono il Riesame. Un artigiano era stato picchiato, sequestrato e abbandonato nel bosco

Palazzo di giustizia, tribunale di Como (via Cesare Battisti)

In due si sono avvalsi della facoltà di non rispondere (una donna di Appiano Gentile, 35 anni, e un uomo di Novara, 52 anni), gli altri tre arrestati – la moglie dell’uomo, 39 anni, e due stranieri, uno di 30 anni (sposato con la donna di Appiano) e l’altro di 34, di origine marocchina – hanno invece scelto di spiegare la propria posizione davanti al giudice che aveva firmato l’ordinanza. Stiamo parlando degli interrogatori per il tentato omicidio avvenuto tra Lentate sul Seveso, Villa Guardia e Montano Lucino. Nei guai sono finite due coppie, una di Novara e una di Appiano, più un secondo marocchino irregolare in Italia.
La vittima – un artigiano del legno – sarebbe stata attirata con l’inganno (con la richiesta di un preventivo) nel parcheggio del Bennet di Lentate sul Seveso, alle 21.30 del 28 settembre 2019. Qui, mentre incontrava la donna che l’aveva contattato, sarebbe stato colpito alle spalle con la chiave a pipa che serve per smontare i bulloni delle ruote delle auto. L’artigiano sarebbe infine stato caricato in macchina con la forza, tenuto al “guinzaglio” con una cintura per pantaloni avvolta al collo, e trasportato in un’area appartata del cimitero di Villa Guardia dove sarebbe stato abbandonato mezzo nudo, senza una scarpa e privo di sensi. L’uomo, ripresosi, riuscì a trascinarsi fino al kartodromo di Montano Lucino dove chiese aiuto. Soccorso sul posto, fu trasportato in gravi condizioni (codice rosso) all’ospedale Sant’Anna. Le accuse – per i cinque – parlano di tentato omicidio, sequestro di persona e rapina. Gli indagati, rappresentati dagli avvocati Paolo Camporini e Daniela Danieli, respingono le accuse. Tre di loro – gli uomini, tutti difesi da Danieli – si sono rivolti al Riesame.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.