Cronaca

Tentò di esportare tomi del 1500. Assolto il 35enne libraio canturino

Ieri in tribunale
(m.pv.) Si è conclusa con una assoluzione la curiosa vicenda processuale di un 35enne libraio di Cantù accusato di aver tentato di esportare in Francia e in Belgio due volumi senza i dovuti attestati di libera circolazione necessari per beni culturali di interesse archivistico. Tomi (l’ “Epistolarum familiarium” del 1552 opera dello scrittore Bembo, l’altro dello stesso anno, il “m.t. Ciceroneum Observationes Utilissimae”, dello scrittore Mario Nizzoli) che invece per la difesa non avevano

«alcun valore». Il primo in quanto «incompleto», mentre del secondo ce ne sarebbero «104 copie nelle Biblioteche d’Italia» e «non è dunque raro». E alla fine a prevalere è stata proprio la posizione della difesa che ha potuto concludere il processo con una preziosa assoluzione.

27 maggio 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
 Farmacie di turno 

   Ospedali   

   Trasporti   
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto