“Terezín”, ricordo in musica il 17 ottobre nella Sala Musa del Carducci

Terezín

“Desiderio di musica / desiderio di vita” è il titolo della quinta edizione di “Terezín 17/10”, iniziativa che pone al centro una data cruciale per l’arte e la storia: il 17 ottobre 1944. In quel giorno, alle prime luci dell’alba, un’intera generazione di artisti europei venne sterminata nel campo di Auschwitz-Birkenau. Musicisti, poeti, attori e pittori che vissero per quattro anni nel “ghetto modello” di Terezín e che da lì vennero portati ad Auschwitz, insieme ad altri 1.500 deportati, su quello che è tristemente noto come “il treno degli artisti”, il 16 ottobre 1944.
L’iniziativa, coordinata da Associazione Casa della Musica e Festival “A Due Voci”, in collaborazione con Figli della Shoah, ricolloca nella storia l’opera dei musicisti che vennero uccisi, al di là degli usuali contesti commemorativi. Si tratta di un progetto nazionale di concerti che coinvolgerà numerose città. A Como l’appuntamento è giovedì 17 ottobre con un concerto nella Sala Musa dell’Associazione Carducci di Como (in viale Cavallotti, 7) alle 21 (ingresso libero). Protagonista l’Orchestra Civica di fiati del Comune di Milano diretta da Nicolò Jacopo Suppa con musiche di Charles Gounod, Gideon Klein, Ilse Weber e Carlo Tenan. Relazione introduttiva Guido Barbieri. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.