Terragni, nuova monografia alla “Ubik”

Architettura razionalista  Si torna a parlare con insistenza della realizzazione di un museo del Razionalismo comasco per raccogliere gli archivi dei principali architetti che ne furono i protagonisti. La sede che lo stesso Comune di Como ha indicato è la Casa del Fascio di piazza del Popolo, sede del comando provinciale della guardia di finanza. Intanto presto partirà un archivio-museo virtuale, il “Maarc” (acronimo di “Museo virtuale Astrattismo e Architettura Razionalista di Como”). E fa discutere la proposta di inserire Como tra i patrimoni culturali mondiali tutelati dall’Unesco, proprio in virtù dei tesori razionalisti

che ospita. Uno dei maestri del Razionalismo è stato Giuseppe Terragni, artefice tra l’altro proprio della Casa del Fascio, cui è dedicato il volume omonimo con le foto di Paolo Rosselli appena edito da “24 Ore Cultura”, della studiosa comasca Alessandra Coppa (insegna Storia dell’Architettura Contemporanea al Politecnico di Milano) e di Attilio Terragni, pronipote del genio lariano. L’opera Giuseppe Terragni (pp. 120, 35 euro) viene presentata oggi alle ore 18 alla libreria Ubik di piazza San Fedele 32 a Como (ingresso libero, info 031.27.35.54). Il percorso diviso per schede ragionate illustra tutta l’opera di Terragni, dal “Novocomum” che fu il suo primo discusso edificio in viale Sinigaglia, fino all’ultimo, casa Giuliani-Frigerio in viale Rosselli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.