Tesori d’arte, ecco i gioielli prestati da Como

museo della seta, inaugurazione mostra di Manlio Rho.

Palazzo Cernezzi ha una costante attività di promozione dei propri tesori culturali oltre i confini dei musei di pertinenza comunale. Ad esempio ha recentemente prestato una coppia di disegni dell’architetto futurista comasco Antonio Sant’Elia, Casamento con ascensori esterni, galleria, passaggio coperto, su tre piani stradali (linea tramviaria, strada per automobili, passerella metallica), fari e telegrafia senza fili e Torre con lanterne alla mostra di Biella a Palazzo Gromo Losa ““100% Italia” andata in scena dal 21 settembre al 10 febbraio scorso. E sono in corso altri prestiti. Eccone l’elenco completo a tutto’oggi.
Di Marcello Nizzoli l’opera Gli Sportivi, pannello fotomeccanico in ceramica smaltata è prestato al Museo della Seta di via Castelnuovo per la mostra Manlio Rho: il senso del colore a cura di Luigi Cavadini e Francina Chiara. La si può visitare fino al 31 marzo prossimo.
Di Giovanni Migliara le “Miniature in cornice” Villa Pliniana, Cortile di palazzo rinascimentale, Scena del Medioevo, Piazza Cavalli a Piacenza, Ponte di Rialto a Venezia, Interno con monaco, Ponte con lago sullo sfondo andranno a Torino alla Fondazione Accorsi Ometto per la mostra “Giovanni Migliara. Viaggio in Italia” dal 28 febbraio al 16 giugno prossimi. Inoltre il frammento di un bassorilievo in calcare con teoria di guardie imperiali,  del Museo Archeologico Paolo Giovio di piazza Medaglie d’Oro, partirà alla volta di Napoli – Museo Archeologico Nazionale per la mostra Gli Assiri all’ombra del Vesuvio che aprirà al pubblico dal 6 giugno al 9 settembre prossimi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.