Cronaca

Tessuti per l’arredo, la vetrina di “Proposte” sfida la crisi

Ventesima edizione – A Cernobbio il gotha europeo
Stand affollati e visitatori provenienti da ogni parte del mondo. Apre con il segno positivo, per sfidare la crisi, la 20ª edizione di Proposte, la fiera del tessuto d’arredamento e tendaggio organizzata a Villa Erba e riservata agli operatori del settore. Ben 104 gli espositori che fin da ieri mattina hanno illustrato le ultime novità.
La tipologia dei prodotti esposti nei padiglioni comprende tessuti per mobili imbottiti, tendaggi jacquard, velluti e tessuti ricamati, stampati e passamanerie. Un vero trionfo
di colori e materiali. Anche questo comparto produttivo ha risentito della crisi economica ma nonostante ciò si è sempre dimostrato molto vivo e orientato alla conquista di nuovi mercati. In tal senso i Paesi emergenti sono il Brasile, la Colombia, l’Indonesia e il Vietnam mentre i maggiori acquirenti rimangono gli Stati Uniti seguiti da Gran Bretagna, Germania e Francia. In tutto sono presenti nelle sale di Villa Erba 104 espositori europei per un fatturato complessivo di un miliardo e 220 milioni di euro. Sono per la metà italiani, per la precisione 50, più 54 stranieri (tra cui 17 belgi, 12 spagnoli, 11 francesi, 5 britannici, 5 tedeschi, 3 olandesi e un austriaco).
Tra gli stand, numerose le aziende locali. «La Giber esiste dal 1935. L’azienda, con sede operativa a Fenegrò, opera nel settore dei tendaggi di alta qualità. Abbiamo una struttura verticalizzata – racconta Giuliano Giardini, esponente della famiglia proprietaria della Giber – ovvero partiamo dal filo e arriviamo fino al tessuto tinto e stampato. Come tutti i nostri colleghi abbiamo risentito della recessione economica».
Nonostante ciò le fiere rappresentano sempre un momento di confronto importante. «Oggi dobbiamo selezionare la nostra partecipazione. Meno eventi e maggior attenzione nella scelta delle kermesse», aggiunge Giardini. Altra realtà presente a Villa Erba è la Imatex di Nibionno, specializzata in tessuti jacquard per arredamento e tendaggio in fibre sintetiche e naturali. «È cambiato il concetto di fiera. Oggi si partecipa essenzialmente per farsi vedere – spiega Stefano Fumagalli – Un tempo invece si concludevano affari direttamente negli stand. È comunque una vetrina irrinunciabile per presentare i nuovi prodotti e intrattenere nuovi rapporti di collaborazione».
La mostra rimarrà aperta oggi dalle 9 alle 18 e domani con chiusura anticipata alle 16.

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Uno degli stand degli oltre 100 espositori della kermesse in corso fino a domani (Mv)
9 Maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto