Tex, Villa e il fumetto d’autore firmato Bonelli

Claudio Villa bozzetto per Maxi Tex

L’arte del fumetto ha nel comasco Claudio Villa uno dei suoi maestri di chiara fama. Su Facebook l’autore delle celebri copertine di “Tex”, l’eroe del west che viene pubblicato dall’editore Sergio Bonelli di Milano, ha di recente riacceso una polemica di lunga data sull’attualità del proprio lavoro. In particolare Villa si riferisce a quanti lo paragonano al Tex del mitico “Galep” ossia Aurelio Galleppini, il papà di Tex in persona: «Si può paragonare la Formula Uno di oggi con quella degli anni Cinquanta?» si chiede polemicamente Villa. Certo che no: «Auto diverse, meccaniche diverse, velocità diverse, circuiti diversi. Il paragone diretto è impossibile». La stessa cosa avviene nel fumetto: «La valenza dell’immagine, l’inquadratura, la comunicazione si attua attraverso una gamma di opzioni poco usate ai tempi di Galep – scrive Villa – Le vignette allora presentavano personaggi piuttosto piccoli, a figura intera, che agivano in uno spazio indefinito, che lasciava spazio alla fantasia del lettore di “immaginare” cosa ci fosse attorno. Oggi è tutto più “raccontato” e ci sono artisti che non smetteresti mai di “ascoltare” perché hanno molte cosa da dire. Dalla “evocazione” di quei tempi, siamo passati al racconto dettagliato».
Sono cambiati i tempi insomma. Dice su Facebook Claudio Villa: «Oggi, se vuoi disegnare una sella, devi sapere com’è fatta perché molti lettori o sono appassionati di equitazione, o sono semplicemente informati molto meglio e possono beccarti quando fai qualcosa di sbagliato. Insomma, oggi c’è una mole di dati di cui tenere conto molto superiore rispetto ai tempi eroici del fumetto anni Cinquanta, così come i piloti di Formula Uno devono tener conto di una enorme mole di parametri che un tempo erano sconosciuti, e che spesso sono cose poco comprensibili anche per gli appassionati di oggi».
Insomma, ogni epoca per Villa «ha i suoi eroi e nel cuore dei tifosi di fumetti c’è spazio per tutti».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.