Thailandia: 9 attivisti democrazia arrestati dopo proteste

Accusati di sedizione

(ANSA) – BANGKOK, 20 AGO – Nove attivisti per la democrazia sono stati arrestati nelle ultime 24 ore in Thailandia in relazione a proteste contro il governo tenutesi nell’ultimo mese a Bangkok, che per la prima volta hanno chiesto anche una riforma dei poteri della monarchia. Lo riporta il sito di informazione Thai Enquirer, aggiungendo che le autorità hanno ottenuto mandati di arresto per un totale di 31 persone. Tra gli arrestati c’è anche Anon Numpha, un avvocato per i diritti umani che era già stato arrestato e rilasciato su cauzione due settimane fa. La maggior parte degli arrestati, alcuni dei quali sono stati lasciati liberi su cauzione, sono accusati di sedizione per la partecipazione a due manifestazioni delle ultime settimane, in particolare quella del 10 agosto che ha visto alcuni studenti leggere un manifesto critico dei poteri del sovrano, un argomento tabù nel Paese con la legge di lesa maestà più severa al mondo. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.