Thyssen: manager chiedono semilibertà

Mamma Demasi piange

(ANSA) – TORINO, 28 MAG – Hanno chiesto la semilibertà Harald Espenhahn e Gerald Priegnitz, i due manager tedeschi condannati in via definitiva nel 2016 per l’incendio della Thyssen in cui morirono sette operai. A renderlo noto è Rosina Platì, mamma di Giuseppe Demasi, una delle vittime del rogo del 2007. "E’ una farsa, una barzelletta, quando l’ho saputo mi è preso lo sconforto, ho pianto e sono stata malissimo", dice la donna, che ha scritto al ministro della Giustizia Bonafede. "Attendo una sua telefonata, questa è l’ennesima pugnalata dritta al cuore…".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.