Ticosa, consegnato ieri il cantiere per la bonifica

L’ex area industriale
Lavori pronti a partire. Intanto le firme per mantenere i posteggi sono diventate 300
Oltre 300 firme per chiedere alla giunta – e, di conseguenza,alla società che si occuperà della bonifica –di salvare duecento posti auto nell’attuale parcheggio Ticosa. La settimana prossima, i consiglieri di Futuro e Libertà per l’Italia, Pasquale Buono e Mario Pastore, consegneranno in Comune una petizione a tutela dei pendolari che raggiungono Como in auto.
Dopo la demolizione dell’ex – tintostamperia (gennaio 2007), l’area Ticosa attende ancora di essere bonificata. È  uno dei cantieri considerati ormai “infiniti”. L’agognata e tardiva partenza della bonifica creerebbe però un grave problema di viabilità: le centinaia di pendolari che

di primo mattino lasciano l’auto nell’at t u a l e posteggio Ticosa a 1,6 euro per tutto il giorno sarebbero costretti a “va gare” in città alla ricerca di un parcheggio. Perciò i due consiglieri comunali hanno avviato e quasi concluso una raccolta firme. «Abbiamo distribuito coupon ai commercianti di via Milano – spie – ga Pasquale Buono – e anche oggi (ieri, ndr) molti cittadini hanno firmato dicendo che, senza quel posteggio, non saprebbero come fare. Di
recente la giunta avrebbe pure voluto aumentare il costo giornaliero del posteggio da 1,6 a 3 euro: sarebbe stata una mossa ridicola, ma non è andata in porto». Gli automobilisti, aggiunge Buono, non gradiscono l’ipotesi di posteggiare in Valmulini,  l’autosilo semideserto in cima a via Napoleona. «Lo considerano scomodo e poco servito, vogliono un posteggio a raso. Perciò chiediamo che almeno 200 posti vengano salvaguardati in Ticosa durante le operazioni di bonifica». Oggi viene ufficialmente
consegnato il cantiere, entro breve partiranno i lavori. «La nostra richiesta –continua Buono –non è peregrina: il contratto
con Multi, la società che costruirà il nuovo quartiere Ticosa, alla lettera H di pagina 18 prevede la garanzia di almeno 200 posti auto durante i lavori. La Ticosa è un’area strategica per i pendolari, basti pensare che il posteggio si riempie prima delle 9 del mattino. Consegneremo oltre 300 firme in Comune la settimana prossima, dopo il ponte. E se non riceveremo una garanzia ufficiale su quei 200 posti, ne discuteremo in consiglio comunale».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.