Ticosa, il parcheggio “selvaggio” è realtà

Parcheggio selvaggio davanti alla Santarella

L’eterno problema della carenza di parcheggi e l’invocazione, in arrivo da ogni parte della città, per avere più stalli a partire dall’area della Ticosa, ha una sua prima risposta. Non si tratta però di notizie ufficiali o di cantieri al via ma di un dato di fatto, di una constatazione evidente per tutti coloro i quali ogni giorno passano da via Sant’Abbondio: il parcheggio in Ticosa esiste già. I posti non sono tanti ma sicuramente gratuiti e molto ambiti.
Ovviamente non è un’istigazione a infrangere le regole e il codice della strada ma sta di fatto che regolarmente ogni giorno gli automobilisti, in maniera incivile, lasciano in sosta selvaggia le auto a ridosso della Santarella e anche sul marciapiede. Là dove le transenne che delimitano l’accesso alla zona dell’ex centrale termica della Ticosa sono da tempo cadute interra.
Proprio in una porzione di spazio che è oggetto di un piano per realizzare 70 posteggi varato dalla giunta. Piano che dovrebbe realizzarsi entro il prossimo anno ma che attualmente non ha ancora portato a nulla. La presenza dei vigili è assidua ma purtroppo non sufficiente a disincentivare gli incivili. «Stiamo procedendo come previsto per la messa in essere del progetto di realizzazione del parcheggio tra via Sant’Abbondio e la Santarella come stabilito in giunta nei mesi scorsi», spiega l’assessore alla Viabilità del Come di ComoVincenzo Bella. E intanto in questi giorni gli uffici starebbero lavorando per studiare un nuovo e più efficace modo per riposizionare le transenne fuori dalla Santarella e nell’area circostante.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.