Ticosa, la giunta dà il via libera alla transazione con Multi

L'area ex Ticosa a Como
Il degrado dell'area Ticosa
Il degrado dell’area Ticosa

Un anno della nuova giunta di Palazzo Cernezzi. Insieme al sindaco Mario Landriscina ieri mattina erano schierati anche gli assessori che compongono la squadra di governo e da Marco Butti, assessore al Commercio, è arrivata un’importante novità sul fronte della Ticosa, uno dei temi di maggio rilievo e interesse per la città negli ultimi anni. «La giunta proprio oggi (ieri) ha approvato la delibera consiliare per aderire alla proposta transattiva avanzata da Multi lo scorso mese di gennaio e di conseguenza se ora il consiglio approverà la delibera – ha detto l’assessore Butti – che verrà sottoposta prima alla commissione e poi al consiglio si risolverà il contenzioso con Multi senza dover passare dal tribunale». Si tratta in sintesi dell’accordo extragiudiziale tra le parti per approvare la proposta di transazione che si aggira sui 450mila euro. Nell’accordo le parti rinunciano naturalmente a escutere cauzioni e garanzie messe più di dieci anni fa, ovvero quando la multinazionale olandese si aggiudicò l’appalto e la demolizione dell’ex tintostamperia, avviata, è bene ricordarlo, nel gennaio 2007. L’obiettivo primario del Comune è per il futuro quello di creare nuovi parcheggi. «Si tratta sicuramente della prima opzione che riguarda una parte del progetto ma non riguarda nello specifico questa delibera che vuole solo concludere il rapporto con Multi visto il reciproco interesse a farlo. Si metterebbe fine a un contenzioso da troppi anni pendente su un’area strategica per la città. Il passaggio in commissione e poi in consiglio è previsto entro fine luglio», chiude l’assessore Butti. Nel bilancio del primo anno si è anche parlato di Politeama, paratie, turismo e marketing territoriale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.