Ticosa, l’ex Santarella è ancora un rifugio per i senzatetto
Città, Cronaca, Cultura e spettacoli, Territorio

Ticosa, l’ex Santarella è ancora un rifugio per i senzatetto

Qualora fosse sciolto parzialmente il nodo Ticosa, con il promesso ritorno del parcheggio nell’area dell’ex tintostamperia, rimarrà inevaso un altro macigno urbanistico: l’unica struttura di proprietà pubblica dell’ex tintostamperia comasca rimasta in piedi, l’ex centrale termica Santarella che porta il nome dal suo progettista Luigi Santarella.
Un monumento vincolato. La struttura è però utilizzata in modo improprio come albergo, e avviene da anni. Uno stenditoio, un colapasta con macchie di sugo, una cucina improvvisata, scarpe e altri effetti personali, giacigli e indumenti raccontano una vita di miseria in un luogo pericoloso e inadatto alla vita umana. Fino a pochi mesi fa la presenza di extracomunitari era stata confermata dalla questura, ma adesso la prova fotografica dice che in Santarella c’è tuttora un villaggio e lo confermano i continui avvistamenti di persone che entrano ed escono dalle cancellate che limitano l’accesso su viale Roosevelt e via Sant’Abbondio.

Quindi l’ex Santarella è meta quotidiana di senza fissa dimora che vi trovano rifugio, incuranti dei rischi cui si espongono. La struttura è già stata devastata da un incendio nel maggio di due anni fa. All’epoca si era corsi ai ripari transennando l’area e promettendone l’inaccessibilità. Così evidentemente non è stato. Che fare della struttura è poi capitolo a parte: si è parlato di installarvi il “museo del Razionalismo” o il Museo della Seta e anche uno o più spazi dell’Università dell’Insubria.

23 Ago 2018

Info Autore

Lorenzo

Lorenzo Morandotti lmorandotti@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto