Cronaca

Tili e Spagnuolo corteggiano Pozzoli. Nessun assist invece per la Lega. La Rivolta: «Faremo opposizione dura»

Qui Erba
Nessun apparentamento. Almeno a livello ufficiale. A Erba si riparte dal risultato del 7 maggio con le stesse formazioni. Al ballottaggio del 20 e 21 maggio si presenteranno dunque il sindaco uscente Marcella Tili, alla guida della coalizione formata da Pdl, Udc, “Noi di Erba” e “Il buonsenso a Erba” – che ha ottenuto il 46,54% (3.907 voti) e Michele Spagnuolo (Pd, Idv, La Sinistra e “Erba civica”) che ha raggiunto il 32,99% delle preferenze (2.770 voti). Oggi scade infatti il termine per la
presentazione formale degli apparentamenti ma l’orizzonte di Erba è rimasto immutato. Nessuna alleanza dell’ultima ora. Domani la Prefettura farà scattare la stampa delle nuove schede elettorali in vista del ballottaggio senza novità. Le forze politiche si sono comunque annusate in questi ultimi giorni anche se le varie pedine alla fine sono rimaste ferme ai rispettivi posti. L’unico che è stato avvicinato dagli sfidanti è Filippo Pozzoli (“Polo civico di centro”), che ha ottenuto il 5,51% dei voti con 463 preferenze.
«Ci siamo guardati intorno. Abbiamo parlato. Ma non abbiamo voluto in alcun modo neanche ipotizzare dei collegamenti con altre forze – spiega il sindaco uscente Marcella Tili – perché ciò avrebbe portato all’esclusione dal consiglio dei rappresentanti di una delle liste civiche che hanno lavorato con entusiasmo e che in nessun modo doveva essere penalizzata in caso di vittoria finale». Ma la corsa in solitaria non sembra intimorire il sindaco. «Con la nostra presenza in Comune, saremo in grado di assicurare la continuità del nostro programma. Si potranno concludere tutti i vari interventi già avviati – conclude Marcella Tili – Considerazioni e valutazioni che mi fanno ben sperare. Non escludo che ci possa essere una simpatia, informale, da parte della lista di Filippo Pozzoli».
Sull’appuntamento del 20 e 21 maggio potranno influire anche i cittadini che non si sono presentati alle urne nel primo turno. A Erba infatti la percentuale dei votanti si è fermata al 65,38% rispetto al 73,66% del 2007. Dei 13.454 elettori si sono presentati alle urne in 8.797 contro i 10.142 del 2007.
«Nessun apparentamento – interviene deciso Michele Spagnuolo – Non tanto per la possibilità, in tal caso, di perdere un seggio ma perché da sempre abbiamo puntato tutto sulla trasparenza del nostro programma e sulla compattezza della nostra squadra. Non vogliamo rinunciare a questi principi. Ci apriamo comunque, se lo vorranno, agli elettori del Polo civico di centro. Già in passato infatti, dai banchi della minoranza abbiamo dato più spazio noi a Filippo Pozzoli rispetto all’amministrazione in carica».
È il diretto interessato a spiegare la posizione del Polo civico di centro. «Potevamo essere disposti a un apparentamento purché venisse messo il nostro simbolo e garantito un consigliere – spiega Filippo Pozzoli – Capisco che le coalizioni non se la siano sentita di rinunciare a dei loro sostenitori. Ciò però significa anche che c’è stato un rifiuto della componente civica in consiglio comunale». Nessun compromesso per la Lega Nord che con il candidato sindaco Erica Rivolta ha ottenuto, nel primo turno, il 14,93% (1.254 voti).
«La nostra linea è chiara ormai da tempo. Nessun legame con altre forze politiche. Lasciamo la libertà di voto ai nostri elettori – spiega Erica Rivolta – Personalmente non voterei Marcella Tili neanche sotto tortura. Andremo all’opposizione e saremo implacabili».

Fabrizio Barabesi

Nella foto:
Marcella Tili (Pdl)
13 maggio 2012

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto