Tokyo: Nibali, ‘Anno duro, correre da squadra non è bastato’

Azzurro spiega delusione

(ANSA) – TOKYO, 24 LUG – "Siamo arrivati tutti a fari spenti per i pronostici, sappiamo che c’erano atleti più quotati di noi ma abbiamo cercato di provare a scombinare i piani. Per me è stata un’Olimpiade molto difficile, un anno un po’ difficile, abbiamo cercato di correre da squadra ma non è bastato". Commenta così Vincenzo Nibali la delusione dopo la gara di ciclismo su strada che ha visto vincere Richard Carapaz con il primo azzurro, Alberto Bettiol, soltanto 14/o. "Il caldo c’era per tutti, non era semplice gestire – aggiunge lo Squalo dello Stretto – difficile cercare di porsi obiettivi importanti, a volte il fisico non è super ad appuntamenti speciali e anche i crampi possono arrivare. Abbiamo archiviato questo giorno così, ora devo respirare e poi penserò alla fine della stagione. A volte bisogna vedere il bicchiere mezzo pieno. Sì, considerati gli atleti sul podio serviva sicuramente il miglior Nibali". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.