Tomassini, dieci anni fa all’Ariston

alt

L’artista di Vertemate In aprile arriverà un nuovo disco, titolo ancora top secret

È stato un decennio fa, ma il ricordo è imperituro. Per Simone Tomassini, presto papà alle soglie dei 40 anni, la vita «è come un pianoforte… A volte ci sono i giorni “bianchi” e i giorni “neri”. L’importante è saper cogliere l’essenza della musica e della vita».
È la filosofia con cui il cantante di Vertemate ricorda la sua partecipazione al festival del 2004 con È stato tanto tempo fa. Aveva appena firmato il primo contratto discografico con la Bollicine, storica etichetta

di Vasco Rossi.
Insomma, dieci anni tondi tondi di carriera musicale. Festeggerà in aprile, con un nuovo disco di inediti. «In dieci anni Sanremo ha saputo valorizzare le nuove leve – dice Tomassini, che insegna musica alla Smart Academy di Balerna – Però il regolamento quest’anno non mi trova d’accordo. Perché 14 artisti con due canzoni a testa? Meglio portarne 28 con una sola. Quando ho partecipato io, eravamo in 22. C’era più spazio per buttarsi».
«Molti mi chiedono quando tornerò a Sanremo – conclude Simone – Vedremo. Per ora voglio stare in mezzo al mio pubblico. Anche se mi rimarrà sempre nel cuore Como tappezzata di manifesti con la scritta “Forza Simo, la città è con te”. Sono queste le cose che danno la carica per continuare a cantare e insegnano ad amare la musica, la vita e la tua città. Era l’epoca in cui si mandavano i primi messaggini in formato “mms”. Adesso sembra la preistoria».

Nella foto:
Simone Tomassini al pianoforte (Vacca)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.