Tommaso, oro iridato nella pallanuoto

«Per noi è davvero una grande soddisfazione». Marco Flutti, dirigente della Como Nuoto, non nasconde la sua gioia per il risultato ottenuto da Tommaso Busilacchi, classe 1994, giocatore della società lariana che con la Nazionale ha conquistato il titolo mondiale della categoria Under 18.
A Perth, in Australia, gli “azzurrini” nella finalissima hanno superato con il punteggio di 10-8 l’Ungheria. Nella gara decisiva lo stesso Busilacchi ha anche segnato un gol. Una partita non semplice, visto che a un certo punto
 i magiari, che erano avanti per 5-3, sembravano in grado di controllare il match e di portare a casa la vittoria iridata.
«Tommaso è arrivato a Como qualche anno fa dopo essere stato notato a un collegiale dal nostro allenatore Stefano Piccardo – dice ancora Flutti – Praticamente è stata la sua prima esperienza fuori da casa, visto che lui è originario delle Marche».
Finora il giovane centroboa ha disputato due stagioni sul Lario. Nella prima, in serie B, è stato schierato sia nella prima squadra, sia con la formazione Under 17 che ha vinto il titolo italiano.
Poi nella stagione passata coach Piccardo gli ha dato fiducia nel torneo di serie B che ha avuto la Como Nuoto come protagonista. Ora Busilacchi – che in questo 2012 ha anche vinto agli Europei, sempre con l’Italia Under 18 – si propone come uno degli elementi di spicco della squadra che inizierà il torneo di serie A2 2013, che prenderà il via il 19 gennaio con la sfida fra i lariani e Bologna.
«Nell’ultimo campionato – spiega Marco Flutti – abbiamo inserito nella rosa un centroboa esperto come Alessandro Celia, proprio per far crescere Busilacchi. Direi che i risultati sono stati buoni».
«A questo punto la nostra speranza è che Tommaso si confermi – conclude il dirigente – e possa ritagliarsi un ruolo sempre più importante con la nostra formazione».
Del resto la Como Nuoto vanta una buona tradizione di atleti che hanno giocato con la Nazionale. Sul Lario sono cresciuti o sono passati elementi che hanno indossato la calotta tricolore come Marco Gerini (bronzo alle Olimpiadi di Atlanta 1996), Federico Pagani e i fratelli Deni e Goran Fiorentini.

Massimo Moscardi

Nella foto:
La Nazionale italiana Under 18 festeggia la vittoria ai Mondiali Under 18 in Australia dopo aver battuto in finale l’Ungheria

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.