Vip

Topo Gigio parla comasco con la voce di Leo Valli

PERSONAGGI – L’attore di Inverigo Leo Valli è la voce ufficiale dello storico pupazzo della tv italiana
Ora è la voce ufficiale di Topo Gigio, personaggio storico della televisione italiana.
Ma il comasco Leo Valli è conosciuto dal pubblico come il più credibile imitatore di Maurizio Costanzo. Cresciuto artisticamente senza aver frequentato scuole d’arte, ma solo con esperienze fatte sul campo e tanta gavetta, l’attore comico lariano ha raggiunto, negli anni, notorietà e un’identità artistica riconosciuta nel mondo della televisione.
Nato come imitatore, il nostro Leo Valli si

è affacciato nel panorama dello spettacolo nell’ormai lontano 1988 grazie alla partecipazione al programma televisivo “Raffaella Carrà show”. Da lì il continuo succedersi di proposte televisive lo hanno portato a lavorare con attori famosi come i compianti Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, e poi Gerry Scotti, Luca Laurenti e altri in sit-com molto note e amate dal pubblico.
Così Leo è diventato un attore, doppiatore, imitatore e presentatore sempre più richiesto da televisioni e radio.
«Non ho frequentato scuole e corsi di recitazione – dice – Sono un autodidatta e devo molto agli artisti con cui ho lavorato. Mi hanno molto aiutato attori del calibro di Nino Manfredi, Raimondo Vianello, Franco Franchi e Ciccio Ingrassia – ricorda Valli – Tutti attori che, oltre ad avere grandi capacità artistiche, avevano anche un grosso spessore umano. Mi hanno insegnato tanto, anche perché avevano rispetto di tutti gli operatori presenti su una scena, dal primo cameraman, al tecnico delle luci, dalla truccatrice al regista, proprio di tutti. Perché è proprio vero che quello che si fa a teatro è un lavoro corale. Rispetto e umiltà alla base di una carriera solida sono due parole ricche di valori, secondo me. Uno stile di vita che mi ha forgiato così come sono adesso».
Valli, lei ha percorso negli anni un po’ di storia della televisione. Cosa è cambiato di più negli anni?
«Molto. Il messaggio che passa attraverso il video oggi non è assolutamente quello di una volta. Un tempo c’era il lavoro di artisti veri che avevano qualcosa da dire, in modo serio o ironico, ma sempre con contenuti di qualità. Oggi i vari reality show sfornano personaggi che hanno decisamente poco da comunicare e ciò che passa non ha nulla di virtuoso, né tantomeno di artistico. In tv sono cambiate tante cose, e non a torto sono lo specchio di questo momento storico. Anche le pubblicità sono molto diverse».
E questi cambiamenti lei come li ha vissuti?
«C’è purtroppo troppa gente che sta soffrendo questo momento perché non ha più il lavoro e non sa come mantenere la propria famiglia. Io posso dire di essere appagato e soddisfatto. Non chiedo altro che poter continuare a fare quello che so fare, non chiedo di più, mi ritengo un fortunato».
Come si è trasformato nella voce ufficiale di un personaggio senza tempo della nostra televisione come Topo Gigio?
«Mi è stato proposto da un amico peraltro autore televisivo. Incontrando Maria Perego, madre artistica del topo più famoso d’Italia, ho proposto la mia imitazione e sono piaciuto. Ne è seguita una preparazione particolare guidata dalla vocal coach Rossana Landi, corista e vocalist comasca. Grazie a questo percorso oggi sono riuscito a eguagliare l’originale raggiungendo le tonalità acute tipiche della sua vocina».
Attualmente sta portando in un tour che tocca i centri commerciali il “Topo Gigio Show live” della Premiere Produzioni di Prato. Valli, lei vive a Inverigo, ma lavora per motivi di show business nella metropoli meneghina. Non è mai tentato di andarsene del tutto dal Lario?
« Mai, sono nato qui e qui vivo. Ho cambiato casa, ma sono sempre qui, in questi luoghi che amo».

Federica Rossi

21 gennaio 2011

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto