Torna il referendum. Lunedì il silenzio militare poi le prime consultazioni

altIl comitato “Como di Tutti”

I referendum su piazza Roma e la nuova Ztl bocciati dalla commissione consiliare di Palazzo Cernezzi, tornano nei negozi di Como. È questa l’ultima iniziativa promossa dal Comitato “Como di Tutti” che da ieri comprende anche i commercianti di via Milano.
Ma la consultazione tra i clienti dei negozi non è l’unica iniziativa in programma. Lunedì sera, alle 20.15, è previsto un nuovo appuntamento fuori dal Comune di Como.
La protesta inizierà con il silenzio militare suonato appositamente

da un musicista, quindi il gruppo si sposterà verso una sede, ancora in fase di definizione, nella quale iniziare a votare.
I quesiti dovrebbero essere in linea con quelli che erano stati bocciati tempo fa dall’apposita commissione consiliare a Palazzo Cernezzi.
Il giorno dopo, dunque da martedì, si potrà esprimere il proprio parere direttamente nei negozi. Tre le domande a cui si dovrà rispondere.
«In questo modo – spiegano dal Comitato – vogliamo contare quanti pareri contrari al nuovo provvedimento viabilistico registriamo, dato che il sindaco dice che siamo solo noi a protestare. Ogni negozio che aderirà – chiariscono – si trasformerà in seggio e ogni cittadino potrà esprimersi liberamente».
«In vetrina sarà affissa una locandina in cui ci sarà scritto “vota qui” – spiegano ancora – e il voto non sarà segreto. Le persone che decideranno di far sentire la propria voce compileranno l’apposito modulo. Così saremo trasparenti». Il comitato si dà un mese di tempo per raccogliere i pareri, al termine si faranno i conti che verranno sottoposti all’attenzione dell’amministrazione.

Michela Vitale

Nella foto:
Il secondo round della protesta con i fischietti sotto Palazzo Cernezzi (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.