Torna in Pinacoteca la Vergine attribuita ad Antonello da Messina

Virgo advocata, opera attribuita ad Antonello da Messina

In Pinacoteca a Como, ha fatto rientro l’opera Virgo Advocata. Il prezioso dipinto su tavola è stato protagonista della mostra ‘Il Rinascimento visto da sud – Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra il ‘400 e il ‘500’ allestita nel Museo di Arte  Medievale e Moderna, principale museo statale della Basilicata, in occasione della nomina di Matera Capitale europea della Cultura 2019.

L’opera è stata esposta in un allestimento di forte impatto visivo con l’attribuzione ad Antonello Da Messina, ha suscitato un notevole interesse di pubblico ed è stata scelta anche come una delle principali icone della campagna di comunicazione della mostra. Prosegue dunque il dibattito sulla paternità dell’opera che genera attenzione e curiosità.

La tavola comasca, capolavoro della Pinacoteca, presenta una particolare forza espressiva data dalla raffigurazione enigmatica della Vergine e dalla sua resa stilistica, e mostra sia il fronte sia il retro dipinti, quest’ultimo lato non visibile a Matera.

L’opera è dunque ora visibile nella sua completezza nella sezione del Rinascimento della Pinacoteca di Como.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.