Torna “Ville Aperte in Brianza”

Villa Carcano ad Anzano del Parco

La formula “Ville Aperte incontra le Arti” nel segno di DANTE sta regalando risultanti importanti, in una edizione segnata dal maltempo.

Sono oltre 2000, su un totale di 10.000 presenze, le persone che hanno scelto di partecipare ad uno degli eventi programmati tra concerti, letture, laboratori, visite notturne, performances teatrali e spettacoli per bambini.

“Ville Aperte è sempre una sfida, quest’anno anche sotto il profilo meteorologico che ci sta creando qualche problema di gestione in più ma che non ha fermato la voglia di cultura e di partecipazione. Le visite guidate, confermate in quasi in tutti i siti, si sono svolte grazie alla presenza preziosa dei volontari che hanno accompagnato anche sotto la pioggia i tanti appassionati. Siamo stati, invece, ancora molto sorpresi dalle presenze ai numerosi eventi in programma che hanno registrato il sold out e che sono stati accolti con entusiasmo da adulti e bambini. Ringrazio i partners, le associazioni, i Comuni ed i performers che ci hanno permesso di costruire un’offerta varia e di qualità” – commentano il Presidente Luca Santambrogio e Erminia Zoppè, Responsabile del Progetto Ville Aperte.

Il viaggio alla scoperta della bellezza, della cultura e delle arti prosegue anche il 2/3 ottobre 2021 con l’ultimo week end: c’è ancora tempo per scegliere una visita guidata nei siti che apriranno o partecipare ad uno degli eventi previsti.

Partecipare a Ville Aperte 2021 è facile. È possibile consultare il programma e prenotare le visite guidate e gli eventi sul sito web www.villeaperte.info e sulla app Ville Aperte in Brianza.

Il costo del biglietto per le visite guidate è di 5€ a persona, con eccezioni e sconti in base ai singoli beni. L’accompagnamento alla visita è curato anche da guide abilitate, da associazioni culturali, pro loro e volontari. Sarà attiva una infoline dedicata alla manifestazione: il personale dedicato risponderà al numero 039/9752251.

Nella provincia di Como, ad Anzano del Parco, il prossimo fine settimana saranno aperti il Parco e la Villa Carcano, bellissimo esempio di residenza e giardino di delizia di fine settecento, e i nuovi beni del comune di Turate, Palazzo Pollini e il Santuario di S. Maria in campagna, ricco di affreschi cinquecenteschi sull’infanzia e la vita della Vergine, con chiari richiami alle opere di Giotto.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.