Tornano a suonare al Sociale di Como i Sulutumana

Sulutumana

Oggi alle 19 è il grande giorno del ritorno alla musica suonata e cantata. I Sulutumana sono impazienti di riapparire su un palcoscenico e riprendere a suonare, tornano sul palcoscenico bicentenario del luogo d’adozione che li ha visti in multiformi versioni cimentarsi tra concerti, spettacoli di musica e narrazione, performance dedicate a famiglie e bambini.
«Si ricomincia, o più esattamente si rinasce, con la strana sensazione di una vita precedente nella quale il nostro pane quotidiano era la musica, lo scrivere canzoni e portarle alla gente. Poi, dalla sera alla mattina, le luci di scena si sono spente, il contachilometri del furgone si è fermato e gli strumenti si sono consegnati all’oblio delle loro custodie – raccontano i vallassinesi Sulutumana – Non sapevamo più chi eravamo, increduli e disorientati per il fatto che tutto si fosse interrotto così bruscamente, così brutalmente, senza sapere se, quando e come saremmo potuti tornare a riprenderci la nostra vita di artisti».
Fermi, come tanti artisti, per diversi mesi, al Sociale si esibiranno nel trio originario con Gian Battista “Giamba” Galli voce e fisarmonica, al piano Francesco Andreotti e Nadir Giori al contrabbasso.
«Finalmente si torna su un palco… e che palco! Si torna sapendo che forse nulla sarà più come prima, si torna per la curiosità di riscoprirci, per il bisogno di sentirci vivi, si torna con una cicatrice nell’anima che non possiamo e non vogliamo nascondere – spiegano i tre musicisti – Si torna e si prova a ricominciare, perché l’incontrarsi in nome della musica è vitale come lo sono abbracci e sorrisi, perché ci sentiamo una sorta di operatori sanitari dello spirito, perché abbiamo una maledetta e meravigliosa voglia di incontrarvi per poter tornare a incontrare noi stessi, per poterci riconoscere dopo questo tempo così strano e complicato per tutti e per ciascuno. E non vogliamo fare altro che cantare e suonare le nostre canzoni, proprio come nella nostra vita precedente. E, proprio come allora, non desideriamo altro che sentirvi cantare con noi. Sarà semplicemente stupendo».
I Sulutumana provengono dal territorio del Triangolo lariano e la loro avventura comincia nel 1998 quando Galli, Andreotti e Giori decidono di costruire un percorso artistico facendo della musica la propria ragion d’essere. Nel 2000 realizzano il primo cd, grazie al quale vincono il Premio Tenco. Info sul sito Internet www.teatrosocialecomo.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.