Tornano (forse) le auto in Ticosa, approvato lo studio di fattibilità

Area Ticosa

Il parcheggio della Ticosa è un po’ meno lontano. La possibilità che il prossimo anno le auto possano tornare a parcheggiare all’ombra della Santarella ha fatto un passo avanti. Ieri, la giunta di Palazzo Cernezzi ha infatti approvato uno studio di fattibilità che prevede una spesa di circa mezzo milione di euro e la realizzazione di una settantina di posti macchina, oltre a qualche stallo per le moto. Il progetto è stato presentato dall’assessore alla Cultura, Livia Cioffi, che ha fatto le veci del collega di Forza Italia Pierangelo Gervasoni, titolare della delega ai Lavori pubblici e assente dalla riunione per problemi personali. Il parcheggio dovrebbe sorgere dietro la vecchia centrale termica della Ticosa, in un’area ormai bonificata. Da molto tempo si discuteva di questa possibilità e in consiglio comunale era stata anche approvata una mozione in tal senso. Peraltro, annunciando il suo rientro nell’esecutivo, Forza Italia aveva insistito sul parcheggio in Ticosa definendolo un punto essenziale del suo programma. Assieme a quello sul posteggio di via Sant’Abbondio, la giunta ieri ha dato via libera anche allo studio di fattibilità sulla rotatoria tra via per Cernobbio e via Borgovico, uno dei punti più delicati di tutto il traffico cittadino. L’opera dovrebbe costare all’incirca 325mila euro. I tempi di realizzazione dei due progetti non sono stati indicati, se tutto va come dovrebbe ci vorranno comunque alcuni mesi prima di passare agli appalti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.