Torno e Moltrasio unite dal nuoto con un chilometro di bracciate

palagalleria immagini

Ieri sera la tradizionale traversata fra le due sponde del lago
(a.p.) Più che una carica, è stato un megatuffo, quello che hanno condiviso ieri sera i 500 partecipanti della “Traversata Moltrasio-Torno” di nuoto, manifestazione non competitiva che da decenni si svolge sul lago.

Come sempre, una festa di sport e amicizia organizzata sotto la regia della Canottieri Moltrasio per celebrare il lago e anche l’estate tardiva. Infatti, mai come quest’anno la traversata è stata fortemente condizionata dal maltempo: era prevista per lunedì e invece è stata rinviata per le avverse condizioni meteo a ieri.

Tutto si è svolto regolarmente anche grazie al prezioso contributo della Croce Rossa, presente con due ambulanze a terra (una a Torno e una a Moltrasio), con un gommone di soccorso e ben 6 soccorritori in acqua. 
I partecipanti, di ogni età e grado di preparazione, si sono così ritrovati presso la sede della Canottieri Lario alle 18.30, dove si sono svolte le convalide delle iscrizioni e la consegna del materiale e delle boe numerate. Quindi sono iniziate le operazioni di trasporto degli intrepidi nuotatori, in barca, fino a Torno, dove alle 20.15 circa è stata dato ufficialmente il via. Dopo aver percorso i 1.050 metri della traversata ed essere approdati, chi prima chi dopo, sulla riva di Moltrasio, i temerari nuotatori hanno potuto festeggiare e scaldarsi con la cena in piazza San Rocco, per poi darsi appuntamento all’edizione 2015.

Nella foto:
Un momento della partenza della traversata a nuoto cui hanno partecipato 500 ardimentosi comaschi (fotoservizio Mattia Vacca)

 

FOTO MATTIA VACCA © [oi_gallery path=”cronaca/2014_07_31_traversata_lago”]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.