Tosca approda via satellite al multisala Cinelandia

La locandina dell'evento prodotto dalla Royal Opera House La locandina dell’evento prodotto dalla Royal Opera House

Dal palcoscenico della Royal Opera House in Bow Street a Londra, in diretta via satellite, approderà al multisala Cinelandia di Como in via Paoli mercoledì 7 febbraio alle 20.15 “Tosca”. Continua così  la stagione 2017-2018 del cartellone della Royal Opera House di Londra al cinema che include incantevoli capolavori. Il sesto appuntamento in diretta via satellite sugli schermi di tutto il mondo sarà appunto con il capolavoro pucciniano interpretato da un cast superlativo che include Adrianne Pieczonka, Joseph Calleja e Gerald Finley e con la produzione del regista Jonathan Kent. La direzione musicale è a cura di Dan Ettinger.

In occasione della prima nel 1900 questo melodramma di Puccini fu accolto con entusiasmo dal pubblico ed è ancora una delle opere più eseguite con una trama avvincente e una splendida musica.

La produzione di Jonathan Kent per la Royal Opera ricrea il turbolento e pericoloso clima politico che vigeva a Roma nel 1800. Scarpia, capo della polizia e uno dei cattivi più malefici del repertorio operistico, insegue e tortura spietatamente i nemici dello Stato. Per lui Giacomo Puccini ha composto una musica oscura e demoniaca, in netto contrasto con le melodie espansive dei due amanti idealisti, Tosca e Cavaradossi, che esprimono la loro passione in arie sublimi come “E lucevan le stelle” e “Vissi d’arte”.

Questa produzione di Tosca mette in evidenza la brutalità del dramma, mentre la tensione cresce fino a culminare in una fatidica conclusione. Nella partitura meticolosa e ricercata di Puccini troviamo la stessa dovizia di dettagli, come i colpi di cannone in lontananza durante il “Te Deum” del primo atto, i rintocchi delle campane di una chiesa e i colpi sparati da un plotone d’esecuzione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.