«Tra poco luci funzionanti anche a Prestino»

L’altra situazione problematica
La promessa di Molinari: «Accordo con Enel Sole in via di definizione»
«A breve il quartiere di Prestino riavrà la luce. Stiamo definendo l’accordo con Enel Sole».
Manca solo la conferma scritta, ma l’accordo tra Enel Sole e il Comune di Como sembra ormai cosa fatta. Ad annunciarlo è l’assessore comunale competente, Stefano Molinari, incalzato nei giorni scorsi sulla paradossale situazione di Como, città di Volta, dove si moltiplicano vie e quartieri a luci spente.
«Non è solo questione di decoro urbano», hanno detto in coro i presidenti delle Circoscrizioni coinvolte. «Ne va anche della sicurezza dei cittadini: gli angoli bui sono pericolosi per automobilisti e pedoni, e diventano terreno fertile per episodi di microcriminalità e vandalismo».
L’area Ticosa, adibita a grande posteggio dei pendolari in città, e il quartiere di Prestino, specie nelle vie Raffaello e Mantegna, erano le due situazioni più delicate. La prima è già stata risolta. Ieri mattina i tecnici di Enel Sole hanno riparato tutti i lampioni del posteggio (meno uno), e già ieri sera in Ticosa era tornata la luce.
Prestino, invece, verrà illuminato in tempi brevi. «Avevamo predisposto con i tecnici comunali un preventivo di spesa per ripristinare l’illuminazione a Prestino – spiega l’assessore Molinari – l’intervento sarebbe costato circa 125mila euro, poiché bisogna rifare l’impianto. Nell’ambito del contratto che ci lega a Enel Sole, però, siamo riusciti a convincere l’azienda a effettuare l’intervento a spese proprie, quindi senza alcun aggravio sulle casse comunali. L’accordo con Enel Sole è già pronto, manca solo una risposta scritta che arriverà a breve».
I residenti di Prestino lamentano da tempo di essere completamente al buio. All’inizio di novembre gli abitanti del quartiere hanno denunciato una situazione problematica: 39 lampioni spenti. Pochi giorni più tardi, hanno raccolto quasi 300 firme per chiedere al Comune un intervento di ripristino. Mercoledì sera, infine, nel consiglio di Circoscrizione, il presidente Mirko Pontrelli ha proposto una delibera nella quale si chiedeva al Comune un intervento in tempi brevi e certi. Il problema di Prestino, quindi, sembra avviarsi a una soluzione. La Ticosa è già stata illuminata. Restano altre zone di Como al buio: alcune vie a Monte Olimpino, via Rezzonico in centro. Il Comune – risorse permettendo – può tamponare le falle. Ma il problema dell’illuminazione a Como non verrà risolto prima dell’anno prossimo, quando sarà bandita una maxi-gara d’appalto.

Nella foto:
Una fotografia molto eloquente dello stato in cui si trova il quartiere di Prestino: case e automobili sono letteralmente immersi nelle tenebre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.