Tra video e bianco e nero

alt

A REGGIO EMILIA  – “Eidos” e “Illune” di Genovese
Leonardo Genovese, milanese ma potentino di origine, è artista intenso quanto rigoroso, ai limiti dell’ascesi. Una sua foto in bianco e nero si ammira nella collettiva permanente “Black & White. La ragione e la passione” alla galleria meneghina Lorenzelli Arte, interessante indagine sulle capacità espressive dell’assenza di colore nell’arte. L’appuntamento è in corso Buenos Aires 2, da martedì a sabato (ore 10-13 e 15-19). Genovese è anche tra gli artisti in catalogo nella galleria

Cons Arc di Chiasso. Ma per capire quanto scavi con la sua arte alla ricerca dell’anima delle cose, occorre spingersi a Reggio Emilia. Dove sono proposti due nuovi film da una “trilogia dell’essenza” che indaga le ragioni dei luoghi, del tempo, dell’esistenza stessa, fra luce, buio e poesia, dove la forma diventa funzione. Si tratta di due video in analogico, su pellicola 35mm, dal titolo Eidos (2011) – in greco significa appunto “funzione” (nella foto, la locandina) – e Illune (2012). Un polittico animato dove i personaggi – le uova, il pane, il bosco, la caverna – sono altrettante metafore. L’appuntamento è nel Chiostro grande di San Pietro (via Emilia San Pietro 44/c) dal 20 al 23 giugno. I video sono proiettati ogni sera alle 19.15. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.