Traduttrice comasca protagonista al Premio Raduga

scrittura letteratura poesia

Traduttrice comasca protagonista al Premio Raduga, riconoscimento internazionale dedicato ai giovani talenti letterari italiani e russi under 35 anni. Tra i finalisti c’è quest’anno anche Cinzia Celone di Colverde. L’edizione 2020 dell’evento di premiazione si svolgerà venerdì 19 giugno, alle ore 14 in diretta streaming sul sito dell’Associazione Conoscere Eurasia di Verona: www.conoscereeurasia.it. Il Premio Raduga, organizzato dall’Associazione Conoscere Eurasia, Casa Russa in Verona, dall’Agenzia Federale per la stampa e le comunicazioni di massa della Federazione Russa (Rospechat’) e dall’Istituto Letterario A.M. Gor’kij di Mosca, con il sostegno di Banca Intesa Russia e di Gazprombank, con la partecipazione di Fondazione Russkij Mir, si suddivide in due categorie, “Giovane narratore dell’anno” e “Giovane traduttore dell’anno”. Cinzia Celone partecipa nella sezione italiana “Giovani traduttori”. Fanno parte della giuria italiana del premio Carlo Feltrinelli (presidente del Gruppo Feltrinelli e della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli); Marco Drago (scrittore, autore radiofonico e giornalista di Vanity Fair e de Il Giornale); Flavio Ermini (poeta e scrittore, direttore della rivista letteraria Anterem e della collana di filosofia “Narrazioni della conoscenza”); Maria Pia Pagani (professoressa dell’Università di Pavia e autrice di libri e saggi scientifici sul teatro russo e i suoi legami con la cultura spirituale ortodossa, oltre che traduttrice italiana di Michail Berman-Cikinovskij); Stefania Sini (professore associato di Letterature comparate e Letteratura italiana all’Università del Piemonte Orientale, traduttrice e autrice di testi di critica letteraria, ha fondato e dirige la rivista Enthymema) e Anna Zangarini (editor e traduttrice freelance, ha tenuto l’insegnamento di editing all’Università di Verona nel corso di laurea in Lingue per l’Editoria e lezioni al Master in Editoria della stessa Università). Della giuria russa fanno parte Boris Nikolaevič Tarasov (professore ordinario, direttore del Dipartimento di Letteratura straniera dell’Istituto Letterario A.M. Gor’kij, di cui è stato rettore dal 2006 al 2014; scienziato emerito della Federazione Russa e membro dell’Accademia Internazionale delle Scienze di Innsbruck); Aleksej Nikolaevič Varlamov (scrittore e filologo, è rettore dell’Istituto Letterario A.M. Gor’kij e docente dell’Università Statale di Mosca Lomonosov, oltre che membro del Consiglio per la Cultura presso il Presidente della Federazione Russa); Nina Sergeevna Litvinec (editrice, critica letteraria e traduttrice, è direttore programmatico e membro del Comitato direttivo dell’Istituto della Traduzione, oltre che Lavoratore Emerito della Cultura della Federazione Russa); Elena Leonidovna Pasternak (linguista, traduttrice e docente alla Facoltà di Filologia dell’Università Statale di Mosca Lomonosov, oltre che presidente della Fondazione Boris Pasternak e docente della Scuola di scrittura creativa “Buon testo”); Evgenij Michajlovič Solonovič (poeta, traduttore e professore ordinario dell’Istituto Letterario A.M. Gor’kij con laurea honoris causa all’Università di Siena, oltre ad essere dottorato honoris causa dell’Università La Sapienza di Roma); Anna Vladislavovna Jampol’skaja (traduttrice, filologa e professore associato di Lingua e letteratura italiana all’Istituto Letterario A.M. Gor’kij).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.