Traffico di migranti verso il Nord Europa: arrivano tre pesanti condanne

Il tribunale di Como

Quasi sedici anni di pena in tre con multe complessive superiori a 600mila euro. Si è concluso così, ieri mattina, il processo a carico di due stranieri e un italiano finiti nelle carte dell’inchiesta dei trafficanti di uomini, passatori che avevano organizzato almeno 150 viaggi per trasportare illegalmente oltre mille migranti in diversi Paesi europei, chiedendo a ciascuno un minimo di 500 euro per il trasporto in Austria, Germania e Svezia. Le pene sono andate da un minimo di un anno e 9 mesi per un comasco di 49 anni, fino ai 6 anni e mezzo e ai 7 anni e mezzo per i due stranieri, un 36enne siriano residente a Erba e un 48enne libanese residente a Cantù, entrambi ancora latitanti. Il comasco fu fermato proprio in Germania, al suo terzo viaggio, con nell’auto otto clandestini siriani. La Fiat Ulisse che gli era stata consegnata da un altro uomo finito a processo, aveva la rotta impostata con partenza da Milano e arrivo a Fussen, ma dopo essere passato da Austria e Ungheria. La base operativa dell’organizzazione era tra l’Erbese e il Canturino. Il gruppo era stato smantellato dalla polizia di Como, al termine di una lunga indagine avviata alla fine del 2014 e coordinata dal pm Daniela Moroni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.