Tragedia dal dentista: l’anestetico non era alterato

alt

Uggiate Trevano – Per l’anatomopatologo la morte fu «per cause naturali»

«La dose di adrenalina presente nell’anestetico era corrispondente a quella dichiarata dal costruttore». Dunque nessuna difformità o alterazione. Insomma, «il risultato dell’indagine consente di escludere che la quantità di adrenalina somministrata abbia potuto svolgere un ruolo anche solo concausale nel meccanismo del decesso». La conclusione è la logica conseguenza di quanto scritto sopra: «Si ritiene pertanto che la morte sia seguita a patologia organica per cause naturali». È questa

la conclusione perentoria dell’anatomopatologo del Sant’Anna che ha effettuato l’autopsia sul corpo della signora di 72 anni di Uggiate Trevano, morta nel pomeriggio del 16 settembre mentre in uno studio dentistico di stava sottoponendo ad una impronta dentale con una piccola dose di anestetico in quanto i denti erano particolarmente sensibili. Le fiale erano state poste sotto sequestro dai carabinieri di Faloppio per conto della Procura di Como per poi essere analizzate al fine di capire se all’interno del liquido fossero riscontrabili elementi che in qualche modo potessero aver indotto l’esito drammatico di quella che era all’apparenza una banale seduta odontoiatrica. Le analisi, eseguite dall’apposito dipartimento dell’Università di Pavia, hanno poi fornito all’anatomopatologo del Sant’Anna la risposta definitiva: la morte della paziente avvenne per cause naturali e non per la somministrazione dell’anestetico.
«Non avevo mai avuto dubbi sia sull’esito delle analisi sia sul fatto che il dentista non c’entrasse nulla con il decesso – ha commentato l’avvocato Ilvo Tolu, che cura gli interessi del medico – Quello che è accaduto è capitato in uno studio, ma poteva benissimo accadere in strada o mentre la signora era in auto».

M.Pv.

Nella foto:
Importante svolta nell’indagine sul dramma di Uggiate Trevano

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.