Tragedia del Mottarone: a Vedano Olona l’ultimo saluto a Elisabetta e alla sua famiglia

I funerali di oggi a Vedano Olona

Una folla commossa ha voluto dare l’ultimo saluto ieri a Elisabetta Personini, 37enne originaria di Carlazzo, al compagno Vittorio Zorloni e al loro bambino di 5 anni, Mattia, vittime della tragedia di domenica scorsa della funivia del Mottarone.

La funzione religiosa, presieduta dal vescovo di Varese, monsignor Giuseppe Vegezzi, si è svolta, nel rispetto delle norme anti-contagio, nella parrocchia di San Maurizio a Vedano Olona, dove la famiglia viveva.
Il sagrato è stato allestito con altoparlanti per permettere a un numero contingentato di cittadini di partecipare all’abbraccio commosso della comunità.

«Questa famiglia stava assaporando la fine del lockdown, un graduale ritorno alla normalità – ha detto monsignor Giuseppe Vegezzi nell’omelia – Ed ecco che questa tragedia ha ributtato tutti noi nello sconforto e nella tristezza. Gli uomini sbagliano per negligenza, incompetenza, immoralità, avidità e per interesse personale. Quanto male può fare il nostro egoismo». Al termine della celebrazione, i piccoli compagni di asilo di Mattia hanno lanciato in cielo centinaia di palloncini colorati.

Un dolore condiviso anche nel Porlezzese, dove Elisabetta Personini è cresciuta e dove ancora vivono i suoi genitori e il fratello minore. Tanti gli amici che in questi giorni l’hanno ricordata, sgomenti per l’accaduto. Un messaggio di cordoglio è stato postato anche sulla pagina Facebook del Comune di Carlazzo.

Ieri è stato il giorno dell’ultimo saluto, nel cimitero di Triggiano, in provincia di Bari, anche per Roberta Pistolato e Angelo Vito Gasparro, che vivevano nel Piacentino e che sui social in passato avevano pubblicato una serie di fotografie scattate proprio a Como, in piazza Cavour. Immagini con cui sono stati ricordati in questi giorni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.