Tragedia in parapendio: domani l’ultimo saluto all’avvocato comasco

Il monte della tragedia dove è morto Andrea Noseda

Un cordoglio lungo e commosso si è riversato in queste ore sulla famiglia dell’avvocato Andrea Noseda, morto venerdì scorso in parapendio dopo essere precipitato mentre stava partecipando ad una competizione a tappe partita dalla Slovenia. Incidente avvenuto alle 15 di venerdì, anche se poi il corpo del 57enne è stato recuperato solo il giorno dopo, individuato dai compagni di gara che non avevano più sue notizie e che avevano ripreso il volo con l’intento di ripercorrerne la rotta e trovarlo.

Per l’avvocato di Como, residente a Moltrasio, padre di tre figli, non c’era già più niente da fare. L’inconfondibile vela gialla di Noseda era aggrappata ad una parete del monte Frascola, in provincia di Pordenone, strappata in due punti. Inutile anche il tentativo di atterraggio di emergenza in cui l’avvocato comasco aveva compiuto correttamente tutte le manovre, essendo anche la vela di emergenza stata ritrovata aperta perfettamente. Il funerale del 57enne si terrà domani, alle 11, nel cimitero di Moltrasio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.