Tragedia lungo la Novedratese. Muore giovane operaio di Erba

Violento scontro frontale ieri mattina prima dell’alba
Sangue sulla strada. Già dimesso l’altro conducente coinvolto
Il dramma si è consumato prima dell’alba di ieri. Ore 2.30 del mattino: una Ford Fiesta sta percorrendo la provinciale Novedratese tra Mariano Comense e Arosio. Alla guida c’è Giuseppe Barbera, operaio di 31 anni residente a Erba. Sta rientrando probabilmente da una serata passata con gli amici. Dopo il ponte del Lottolo, a Mariano, avviene lo scontro. La dinamica è al vaglio delle forze dell’ordine, anche se dagli inequivocabili segni rimasti sull’asfalto pare che la Ford Fiesta abbia
scartato improvvisamente sull’opposta corsia di marcia. Inevitabile l’impatto con un’altra auto che sopraggiungeva in quel momento, un’Audi A4 condotta da un 46enne residente a Cantù. Lo scontro è terribile. Nonostante la Novedratese scorra in un tratto scarsamente abitato tra Mariano, Carugo e Arosio, il botto viene udito chiaramente a centinaia di metri di distanza. Il motore della Fiesta viene sradicato dal cofano e finisce a 60 metri dalle lamiere delle due auto. I soccorsi sono pressoché immediati, ma per Barbera non c’è niente da fare. È deceduto sul colpo. Troppo gravi le ferite che ha riportato.
Intervengono anche i vigili del fuoco di Cantù per liberare l’altro conducente che viene portato all’ospedale Sant’Anna di San Fermo. Il 46enne pare inizialmente grave, ma le sue condizioni fortunatamente migliorano ora dopo ora. Gli esami non mostrano emorragie interne e così ieri ha già potuto fare ritorno a casa. È invece in una camera mortuaria del piano interrato del Sant’Anna il corpo del giovane operaio Giuseppe Barbera. I funerali la prossima settimana, dopo l’eventuale autopsia.
Sul luogo dell’incidente ieri mattina sono giunti molti giovani di ritorno a casa da un venerdì sera spensierato. La strada è rimasta chiusa a lungo per consentire la rimozione dei mezzi incidentati.

Paolo Annoni

Nella foto:
Gli evidenti segni dello scontro frontale anche sull’altra auto, un’Audi (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.