Tragedia sui monti di Sorico: cacciatore cade e perde la vita

Intervento elisoccorso Cantù

Tragica caduta questa mattina sui monti che sovrastano Sorico.
Un uomo di 53 anni, residente in paese, è morto dopo essere scivolato in una scarpata. Ferito anche l’amico che era con lui.
Dalle prime ricostruzioni, sembra che i due stessero facendo una battuta di caccia e che siano caduti mentre stavano recuperando un cervo abbattuto pochi istanti prima.
L’incidente è avvenuto attorno alle 11 in una zona impervia sopra Sorico, sul monte Berlinghera. La vittima, Flavio Silvani, si trovava in compagnia di un amico 61enne ed era andato a caccia di cervi; con loro vi era un terzo amico che non sarebbe però un cacciatore.
I due avevano abbattuto un animale e si sarebbero avvicinati al punto dove si trovava la bestia per recuperarla.
Mentre con le corde portavano l’animale verso il sentiero, però, per cause ancora da chiarire entrambi sono scivolati lungo il pendio. Mentre il 61enne è scivolato per pochi metri e ha riportato solo qualche escoriazione, Silvani è precipitato per oltre venti metri e ha riportato ferite e traumi gravissimi che gli sono stati fatali.
L’amico ha subito dato l’allarme e attivato i soccorsi.
Rapido l’intervento degli uomini delle delegazioni di Dongo e Lario Occidentale Ceresio del Soccorso alpino.
A Sorico è stato inviato anche l’elicottero del 118, ma per il 53enne del paese purtroppo non c’era già più nulla da fare.
Il corpo di Flavio Silvani è stato recuperato dal Soccorso alpino e trasportato all’ospedale di Gravedona.
Del tragico incidente è stata informata la Procura di Como e a Sorico sono intervenuti anche i carabinieri della compagnia di Menaggio, ma non ci sarebbero dubbi sulla dinamica dell’incidente e non dovrebbero dunque essere disposti ulteriori accertamenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.