Tragico schianto nella notte. Muore 49enne di Piantedo

altStrade di sangue
Incerte le cause dell’incidente. La Procura ha disposto l’autopsia.

Ancora un tragico incidente sulla Regina. Ancora dolore e morte sulla nera striscia di asfalto che corre lungo la sponda occidentale del Lago di Como. Questa volta la vittima è una 49enne, Patrizia Botticelli, mamma di una giovane e residente a Piantedo, in provincia di Sondrio.
La donna ha perso la vita in modo terribile dopo essere finita con la sua auto – una Renault Scenic – contro un palo all’uscita della galleria che collega Cremia e Dongo. Lo schianto è avvenuto attorno alle 3 del

mattino e ha avuto come testimone un 20enne di Cremia, il quale si è visto arrivare addosso l’auto della vittima prima che la stessa finisse fuori strada. Per il giovane nessuna conseguenza, ma negli occhi – impresso in modo indelebile – il terribile impatto della Scenic.
La dinamica dell’incidente è chiara, meno invece le cause. La 49enne potrebbe essere stata colta da malore o aver avuto un colpo di sonno.
Sulla strada non ci sono segni evidenti di una brusca frenata, segno che una volta perso il controllo della sua macchina la donna non ha avuto modo di reagire alla sbandata. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, Patrizia Botticelli stava percorrendo la Regina in direzione Sud, verso Menaggio.
All’uscita dalla galleria “Breva”, in un tratto rettilineo, non ha tenuto più la carreggiata. È quindi finita prima contro la fiancata della Ford Focus guidata dal 20enne di Cremia, quindi – dopo alcuni testacoda – ha arrestato la sua corsa contro un palo di acciaio, sostegno di una tettoia. L’urto è stato violentissimo e, sfortunatamente, è avvenuto sul lato del conducente.
Al loro arrivo sul posto, i vigili del fuoco di Dongo si sono trovati di fronte a una scena terribile.
La 49enne, infatti, aveva subìto l’amputazione degli arti inferiori e di un braccio. Per estrarre i poveri resti della donna dalla Scenic i pompieri hanno dovuto lavorare a lungo con il flessibile, tagliando le lamiere ormai contorte della macchina.
Sul posto sono giunti anche i carabinieri di Dongo, che hanno compiuto tutti i rilievi. A quell’ora di notte il traffico era praticamente nullo e anche la zona è poco abitata, essendo l’incidente avvenuto praticamente all’uscita della galleria.
Nello schianto sono comunque state danneggiate anche altre due auto parcheggiate nel punto in cui la Scenic è finita contro il palo di acciaio.
La salma della 49enne sondriese è stata trasportata all’obitorio dell’ospedale Sant’Anna di Como, a disposizione dell’autorità giudiziaria che ha disposto l’esecuzione dell’autopsia. Patrizia Botticelli viveva in Valtellina, a Piantedo, in via Roma. Aveva una figlia.
In paese la notizia si è sparsa rapidamente, sin dalle prime ore del mattino. Unanimi il cordoglio e la costernazione.

Nella foto:
Per estrarre il corpo dall’auto i vigili del fuoco hanno lavorato a lungo con il flessibile

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.