Tragico tuffo in viale Geno, annega 20enne

Tragico tuffo ieri pomeriggio in viale Geno per un giovane di 20 anni, originario della Turchia e residente a Turate, annegato mentre faceva il bagno con alcuni amici. Il ragazzo è stato soccorso dai vigili del fuoco, che lo hanno recuperato dopo una lunga ricerca. Le sue condizioni sono apparse però disperate e il ragazzo è morto all’ospedale Sant’Anna nonostante i tentativi dei medici di salvargli la vita.
Gli agenti della polizia di Stato, intervenuti dopo la richiesta di aiuto, stanno cercano di ricostruire esattamente quanto accaduto. L’allarme è scattato alle 18 circa. Il 21enne, Mehemet Agsak, era arrivato in viale Geno con alcuni amici. I ragazzi si stavano divertendo nuotando e tuffandosi in acqua.
Proprio dopo un tuffo, il 20enne non è più riemerso. Gli amici lo hanno visto scomparire sott’acqua e, non riuscendo a fare nulla per aiutarlo, hanno chiamato i soccorsi. In viale Geno sono intervenuti i vigili del fuoco con i sommozzatori e anche con l’elicottero.
Il ragazzo sarebbe rimasto sott’acqua per circa mezz’ora. I pompieri sono poi riusciti ad individuarlo e a riportarlo in superficie. Le sue condizioni però sono apparse subito disperate. Il giovane è stato trasportato d’urgenza al pronto soccorso dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo. I medici del reparto di emergenza hanno provato a salvare il ragazzo, ma sono poi stati purtroppo costretti a dichiarare la morte del giovane. La Procura di Como ha aperto un fascicolo sulla tragedia.

Articoli correlati