Tre pittori sostengono la Fondazione Scalabrini

L'artista comasco Fabrizio Musa

Anche per il 2020 l’arte comasca si mobilita per una buona causa. Parte la raccolta fondi “Un giorno dopo l’altro”, dimostrazione concreta che la pandemia non ferma la solidarietà, anzi la sollecita.
L’iniziativa è della Fondazione Scalabrini e coinvolge tre artisti – Fabrizio Musa, Pablo Bermudez e Andrea Greco – che hanno donato un’opera ciascuno per aiutare a “offrire un giorno dopo l’altro” di ospitalità per famiglie sfrattate aiutandole a risollevarsi in questo periodo di difficoltà per tutti ma in particolare per chi già soffre disagi sociali ed economici. Purtroppo per molti comaschi la crisi non inizia con il 2020 ma è un’eredità del passato che viene acuita dalla situazione attuale che stiamo vivendo.
Un giorno in una casa della Fondazione costa in media 20 euro tra affitti, utenze e manutenzioni essenziali: la campagna “Un giorno dopo l’altro” propone di “adottare” una famiglia per una o più giornate.
Chi donerà 200 euro, pari a dieci giornate, riceverà a casa come ringraziamento una stampa di tutte e tre le opere formato 12 cm x 21 cm firmate dagli autori in una pregiata tiratura limitata in 50 copie
Chi donerà invece 20 euro, coprendo quindi il costo di una giornata, sarà ringraziato con una copia non firmata delle tre opere.
Le opere sono visibili sul sito della Fondazione alla pagina dedicata a “Un giorno dopo l’altro”. Chi fosse interessato a sostenere il progetto può donare sul conto corrente della Fondazione. Informazioni sul sito fondazionescalabrini.it.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.