Tredicenne scappa in un bar dopo essere stato molestato: c’è un denunciato

polizia

La polizia di Como – squadra volanti – ha denunciato nelle scorse ore un richiedente asilo pakistano, accusato di aver adescato un ragazzo minorenne. Gli agenti della questura sono stati allertati direttamente dalla presunta vittima delle molestie, un tredicenne del Bangladesh. Il ragazzino, secondo quanto ricostruito, sarebbe stato avvicinato dall’uomo, il quale prima gli avrebbe rivolto delle avances, poi gli avrebbe proposto un rapporto sessuale. Il tredicenne a questo punto si sarebbe rifiutato e avrebbe chiamato la polizia, descrivendo il presunto molestatore e rifugiandosi, come consigliato dagli agenti, in un luogo affollato. In questo caso, un bar. I poliziotti in pochi minuti sono riusciti a identificare il presunto molestatore, che è poi risultato essere un pakistano di 20 anni senza fissa dimora, richiedente asilo, e l’hanno denunciato per adescamento di minori. Contestualmente, nei suoi confronti è stato avviato l’iter per l’adozione di provvedimenti urgenti in ordine alla sua permanenza in Italia. Il ragazzino invece è stato immediatamente condotto a casa dove ha potuto riabbracciare i genitori.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.