Cronaca

Tremezzina, ennesima lettera al ministro

alt Nuova iniziativa dei consiglieri regionali

(f.bar.) La variante di Pusiano e quella della Tremezzina. Due opere infrastrutturali dal destino differente. E mentre il cantiere della prima è stato inaugurato ieri mattina, lungo la Statale Regina si attende con impazienza il via libera per questo secondo, vitale progetto. «La Tremezzina è prioritaria. Tutti la invocano da tempo. I cittadini e le associazioni di categoria la chiedono da anni. È decisiva per il territorio. Ben venga Pusiano, ma in cima all’elenco delle priorità c’è e deve

rimane sempre la Tremezzina», dice il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Francesco Dotti, già sindaco di Argegno. Va ricordato come la Regione ha già impegnato risorse per la progettazione definitiva.
Sono stati stanziati 320mila euro su un totale già finanziato di 1,6 milioni. Ora però è fondamentale passare alla fase di realizzazione e per questo occorre trovare le risorse. Si parla di 330 milioni.
«Proprio ieri abbiamo spedito al ministero delle Infrastrutture una lettera, firmata da tutti i consiglieri regionali lariani, in cui chiediamo un incontro urgente con il ministro Maurizio Lupi affinché si faccia ogni mossa necessaria per proseguire con la progettazione definitiva e con il reperimento delle risorse necessarie», aggiunge sempre Dotti.
«Lo stesso assessore regionale alle Infrastrutture, Maurizio Del Tenno, in occasione dell’avvio dei lavori a Pusiano, ha ribadito come l’impegno massimo sia sempre rivolto alla variante della Tremezzina», conclude l’esponente di Fratelli d’Italia.
«Dobbiamo insistere su questo intervento assolutamente decisivo. L’Anas ha richiesto la progettazione definitiva entro metà 2014 e non ci dovrebbero essere problemi in tal senso – interviene il consigliere regionale della Lega Nord, Dario Bianchi – Fondamentale, invece, riuscire a reperire le risorse. Entro breve, in ogni caso, andremo dal ministro Lupi proprio per verificare lo stato delle cose».

Nella foto:
Ingorghi a Colonno. La variante dovrebbe servire a bypassarli definitivamente
7 novembre 2013

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto