Treni, i disservizi di ottobre fruttano abbonamenti ridotti ai pendolari

Veduta dall’alto della stazione ferroviaria di Como Borghi, Trenord

Servizio con puntualità scarsa: per gli utenti di Trenord arriva la consolazione prevista dal contratto di viaggio. Ritardi, cancellazioni e disservizi sono stati una costante anche nel mese di ottobre per i pendolari comaschi, che potranno contare su uno sconto del 30% sul costo dell’abbonamento mensile di gennaio. A ottobre dodici direttrici lombarde tra le quali la Como-Saronno-Milano e la Asso-Seveso-Milano hanno registrato ritardi e problemi tali da non garantire il rispetto dello standard di affidabilità previsto dal Contratto di servizio. In questi casi, come previsto dagli accordi regionali lombardi, i pendolari hanno diritto a un risarcimento che si traduce nell’acquisto dell’abbonamento mensile con lo sconto del 30%. Nel caso di tessera annuale, i viaggiatori potranno richiedere il bonus alla scadenza della validità dell’abbonamento. In dettaglio, la Como – Saronno – Milano in ottobre ha fatto registrare un indice di affidabilità (che tiene appunto conto di ritardi e soppressioni) del 6,04%, laddove lo standard minimo è del 4%. Mentre la Asso-Seveso-Milano e la Mariano-Camnago-Seveso-Milano hanno totalizzato un indice del 4,65% (anche in questo caso standard minimo 4%).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.