Treni, la Regione promette il sistema di frenata entro il 2020

incidente ferroviario a Carimate sulla linea Milano Asso

Sicurezza sulle linee ferroviarie: entro il 2020 sarà completato l’adeguamento del sistema di frenata Sst (Sotto sistema di terra). Lo ha annunciato durante l’intervento in Consiglio regionale sull’incidente ferroviario di giovedì scorso a Inverigo l’assessore regionale ai trasporti Claudia Terzi. Il sistema è già attivo su diverse linee dal 2011: «Si prevede l’ultimazione del programma entro questo mese sulla tratta di Malnate-Laveno e entro settembre sulla Seveso-Asso. L’ultima tratta ancora sprovvista del sistema di frenata Sst è la Como Camerlata-Como Lago, per questa tratta si prevede l’attivazione del sistema entro il 2020».
«L’assessore Terzi conferma quanto sapevamo, che la Regione è in ritardo sull’adeguamento della rete delle Nord agli standard di sicurezza chiesti ormai da anni dall’Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria – ha commentato Pietro Bussolati, consigliere del Pd da cui è partita la richiesta di interrogazione sull’incidente – A ritardo si aggiunge ritardo e quindi fino al 2020 non saremo al riparo da incidenti come quello di Inverigo».
Critiche anche dalle file del Movimento 5 Stelle. «Le rassicurazioni della Lombardia non bastano, serve un piano di sicurezza e risorse vere – ha detto il consigliere regionale comasco Raffaele Erba – La prevenzione fin qui è stata carente e gli investimenti in nuovi tecnologie in ritardo. La sicurezza dei pendolari deve tornare a essere una priorità per la Lombardia. Per migliorare i trasporti ci riserviamo di richiedere, nella prossima sessione di bilancio, risorse vere sulle linee di Como».
Intanto oggi sulla linea ferroviaria Milano-Zurigo è prevista l’inaugurazione dei nuovi impianti di trazione elettrica, della sottostazione e della Cabina TE di Chiasso. L’inaugurazione sarà preceduta alle 10 a Villa Olmo, in via Cantoni 1 a Como, da un convegno promosso dal Cifi, il Collegio degli Ingegneri Ferroviari Italiani, che ha lo scopo di illustrare le nuove soluzioni tecnologiche adottate. È previsto l’intervento del presidente del consiglio regionale lombardo, il comasco Alessandro Fermi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.