Treni, sulla linea Como-Chiasso ancora intoppi al confine

Un treno TiLo che unisce Milano al Ticino

Linea Chiasso-Como-Milano: nuovo ritardi, giovedì mattina, nei due treni di punta, quelli più utilizzati dai pendolari e sui quali, spesso, i viaggiatori abituali lamentano problemi di puntualità. Problemi che nascono anche, stando alle testimonianze dei pendolari, dalla mancanza o di personale italiano, o dei documenti necessari affinché il treno possa proseguire dal territorio svizzero a quello italiano. Nella giornata di ieri i disagi sono stati registrati sul treno regionale numero 20271, in partenza alle 7.42 dalla stazione di Lugano. Da Lugano a Chiasso, sulla tratta svizzera, il treno – nemmeno a dirlo – ha marciato senza problemi. Poi, una volta arrivato  Chiasso, a ridosso del confine con l’Italia, è accaduto qualcosa. Secondo la testimonianza di alcuni pendolari mancava personale (italiano, s’intende). Altre volte, il treno aveva perso tempo durante la sosta nella stazione di  Chiasso per la mancanza dei documenti italiani. «Purtroppo questo non costituirebbe affatto una novità – è il commento di  Ettore Maroni, portavoce del gruppo “Pendolari Como” – Infatti è già accaduto più di una volta, in passato». Il treno è partito da Chiasso con quattordici minuti di ritardo, ridotti in seguito a dieci alla stazione di Milano Centrale. Certo, non sono i ritardi di mezz’ora o un’ora patiti a volte dai viaggiatori sulla tratta insubrica Chiasso-Milano, ma per un pendolare, al mattino, all’ora di punta, magari con la coincidenza di un treno alta velocità da prendere poi una volta giunto nel capoluogo lombardo, dieci minuti possono costituire la differenza. Peraltro anche il treno precedente (il regionale numero 20269), che era partito puntuale da Chiasso, è arrivato a Milano dieci minuti dopo il previsto.

«I dieci minuti ormai quasi non li consideriamo ritardo», conclude il portavoce dei viaggiatori Ettore Maroni

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.