Trenord, linea S11 Chiasso-Como-Milano, in ritardo 3 treni su 4
Cronaca

Trenord, linea S11 Chiasso-Como-Milano, in ritardo 3 treni su 4

La linea Trenord S11, popolata quotidianamente da molti pendolari comaschi, non fa della puntualità il suo pregio. Anzi. Nel 2018 su 8063 treni ben 5963 sono arrivati a destinazione in ritardo e solo 2100 in orario o in anticipo. Oltre ad altri 650 treni soppressi. Sono infine stati totalizzati 43.402 minuti di ritardo complessivo. Traducendo: è arrivato puntuale un treno su quattro. Gli altri tre non hanno rispettato la tabella di marcia ma sono incappati in guasti, ritardi o sorprese varie lungo il percorso che compie la linea S11 ovvero Chiasso-Como-Milano-Rho.  Non dunque una linea che interessa, sul territorio italiano, due cittadine di provincia, ma un capoluogo – nonché stazione di confine – e una metropoli capoluogo di Regione. Queste notizie possono essere consultate utilizzando il motore di ricerca www.trenipendolari.it che per ogni linea ferroviaria, di Trenord o Trenitalia fornisce un mole di dati molto ampia. Si tratta infatti di un’applicazione che si avvale del servizio Viaggiatreno per l’acquisizione dei dati ferroviari grezzi, fornendo un’elaborazione ed aggregazione delle informazioni in modo da permettere una consultazione pratica del traffico ferroviario, istante per istante. E anche mappando l’andamento della circolazione ferroviaria nel mese di novembre ormai agli sgoccioli la situazione non è delle migliori. Anzi. Sono infatti 407 i convogli arrivati in orario e 1.084 quelli invece che hanno accumulato del ritardo. Ben 95 le soppressioni, sempre sulla linea S11. Una situazione che ha portato a totalizzare 7.816 minuti di ritardo complessivo. I numeri, però, non dicono tutto. Perché per avere contezza dei disagi patiti dai pendolari, bisogna parlare con chi prende il treno ogni mattina e ogni sera tra Como e Milano. «I ritardi – spiega Ettore Maroni, portavoce dei pendolari di Como – sono spesso concentrati nelle fasce di punta, e questo aumenta il disagio e i problemi dei viaggiatori. Ormai siamo abituati a calcolare almeno dieci minuti di ritardo, nella migliore delle ipotesi. Abbiamo la percezione – continua Maroni – che dall’incidente di Pioltello dello scorso inverno la qualità del servizio, la puntualità sia peggiorata. Poi non riusciamo a spiegarci alcuni problemi: spesso si dà la colpa ai treni vecchi, ma anche i nuovi Tilo si fermano per guasti. Poi, sono stati appena effettuati lavori alla stazione di Carimate e noi, quasi ogni mattina, rallentiamo proprio a Carimate o ci fermiamo».

29 Novembre 2018

Info Autore

Fabrizio

Fabrizio Barabesi fbarabesi@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto