Trenord, nuovo bonus per i pendolari. Tra le linee con maggiori ritardi e disagi la Como-Milano

Treno Trenord passaggio a livello Sant'Orsola

Bonus Trenord anche a maggio per i pendolari che viaggiano quotidianamente su alcune linee che nel mese di febbraio hanno registrato più ritardi e soppressioni. Sono nove le direttrici critiche, che non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal contratto di servizio: tra queste, la Chiasso-Como-Monza-Milano (l’ormai famosa S11), che si attesta la seconda direttrice peggiore, e la Lecco-Molteno-Como. Gli abbonati di queste direttrici potranno quindi acquistare il mensile di maggio con lo sconto del 30%, oppure, nel caso di abbonamenti annuali, potranno richiedere il bonus alla scadenza della validità del proprio ticket. Sulla S11 Como-Milano nel mese di febbraio sono stati totalizzati 7.716 minuti di ritardo. I treni in orario sono stati 339, quelli in ritardo 1.116, i soppressi 58. Il 77% dei treni nel mese di febbraio, quindi, non è stato puntuale o è stato cancellato: si parla di quasi 8 treni su 10. Intanto va detto che anche ieri mattina non sono mancati i disagi: 15 direttrici su 42 hanno segnalato criticità. Il treno Milano Porta Garibaldi delle 9.39 diretto a Como San Giovanni ha viaggiato con 13 minuti di ritardo per un guasto a un altro treno della direttrice che ne ha rallentato la corsa. Si segnala inoltre che da oggi al 29 maggio, per lavori di manutenzione programmata nella stazione di Chiasso, alcuni treni della linea Malpensa-Varese-Mendrisio-Chiasso-Como-Albate subiranno alcune variazioni, che è possibile consultare sul sito di Trenord. Sulla direttrice Mariano/Camnago-Seveso-Milano, il treno in partenza da Camnago-Lentate alle 9.55 e diretto a Milano Cadorna ha viaggiato con 13 minuti di ritardo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.