Trenta persone a processo per manifestazioni non autorizzate e attacco a un autobus

Tribunale di Como, palazzo di giustizia

Trenta persone a processo in tribunale a Como per tre manifestazioni non autorizzate legate al trasferimento di un gruppo di migranti, con un attacco a un autobus di una compagnia privata che trasportava i richiedenti asilo. Gli episodi risalgono al periodo tra il 2016 e il 2017 ed era stato necessario l’intervento delle forze dell’ordine. Gli indagati sono accusati a vario titolo di manifestazione non autorizzata e di diffamazione dell’azienda di trasporti. Ieri sono stati sentiti come testimoni alcuni degli agenti di polizia intervenuti e nella prossima udienza, che sarà il prossimo 24 settembre, è previsto l’esame degli imputati. L’indagine è coordinata dal sostituto procuratore Alessandra Bellù. Gli indagati, in parte riconducibili alla sfera degli anarchici, rischiano l’arresto fino a 6 mesi e un’ammenda fino a 413 euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.