Tributo a Dominissini, ex azzurri ieri a Udine per l’ultimo saluto

Loris Dominissini

Anche il “suo” Como era ieri a Udine: alcuni protagonisti del “doppio salto” dalla C alla A tra 2001 e 2002, erano nel Duomo della città friulana per l’ultimo saluto a Loris Dominissini, ex tecnico scomparso all’età di 59 anni lo scorso 4 giugno a causa del Covid.

Alla cerimonia il Como 1907 era rappresentato dall’addetto stampa Alessandro Camagni, che peraltro ha legato i suoi primi ricordi da tifoso del club lariano proprio al periodo in cui Dominissini era mister. Tra i giocatori di quella formazione ieri hanno partecipato al rito il portiere Alex Brunner, il difensore Oscar Brevi, il centrocampista Nicola Corrent e il preparatore atletico Fabio Martinelli.

Numerosi presenti legati all’Udinese, la società in cui Loris Dominissini è cresciuto e ha mosso i primi passi da professionista, proprio nella stagione in cui in bianconero c’era il brasiliano Zico.
Tra i ricordi legati alla militanza nella squadra dalla sua città, quello della vittoria del campionato nazionale del 1981, esattamente 40 anni fa. Nel corso dell’omelia sono stati ricordati l’abnegazione a il carattere da combattente che aveva in campo (il suo soprannome era infatti “legionario”).

Al funerale hanno partecipato, tra gli altri, Valerio Bertotto, Fabio Rossitto, Luigi De Agostini e i due colleghi con cui Dominissini collaborava nella scuola calcio aperta nel paese di Premariacco, Paolo Miano e Gianfranco Cinello (quest’ultimo, tra l’altro, pure ex lariano).
Tutti si sono stretti ai familiari del compianto ex allenatore e giocatore, la moglie Nerina, i figli Jacopo e Camilla e il padre Mirco.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.