Troppi posti blu: «Siamo nella città dei Puffi»

alt La protesta degli “Utenti della strada”
Presentato un progetto di riqualificazione per viale Giulio Cesare, tra le dorsali più trafficate

«Basta con la città dei Puffi». Usa l’ironia, l’associazione comasca Utenti della strada, per chiedere al Comune di Como di smettere di trasformare i posti bianchi – e quindi gratuiti – in parcheggi blu, a pagamento. L’Acus ha presentato oggi un cartellone originale: una famiglia di Puffi con uno slogan nella parte bassa, che recita: “Altri posti blu a Como? Ridicolo, basta con la città dei Puffi”.
«Una punta di ironia che vuole essere bonaria. Ma ridendo e scherzando si dicono anche cose serie – dice il

presidente del sodalizio, Mario Lavatelli – La tendenza ormai crescente a cancellare i posteggi con strisce bianche ci fa pensare ai celebri omini blu».
Sempre ieri, l’associazione comasca Utenti della strada ha presentato un progetto di riqualificazione e messa in sicurezza di viale Giulio Cesare, curato dall’architetto Folco Sirtori. Una proposta articolata in due fasi, che mira a incanalare i flussi di auto in modo più ordinato per aumentare la sicurezza, e che prevede sei attraversamenti pedonali e la razionalizzazione della sosta di taxi e autobus.
Il tutto, con l’obiettivo di riqualificare una delle dorsali più trafficate della città e, soprattutto, rendere la zona più vivibile e sicura per i pedoni, senza togliere i posteggi.
«Una proposta che mira a tutelare tutte le componenti della società comasca – ha detto ieri Lavatelli – non solo la sicurezza che è primaria per i cittadini ovviamente, ma anche la possibilità di mantenere le attività presenti, come lo studio pediatrico, che svolge un servizio pubblico, ma anche le varie attività commerciali della zona».
Nella “fase due” del progetto, che verrà inviato al Comune di Como, si prevede anche una barriera fisica, che impedisca l’inversione di marcia delle auto da via Morazzone verso viale Giulio Cesare. Una svolta non solo vietata, ma anche pericolosa.

Nella foto:
Auto incolonnate in viale Giulio Cesare, uno dei punti nevralgici del traffico di Como (Fkd)

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.