Troppi voti. Poca politica

Il commento
di Dario Campione

Il Partito Democratico ha stravinto le ultime elezioni europee raggiungendo in città e in provincia percentuali impensabili (e impensate). Voti arrivati grazie al premier Matteo Renzi e rimasti, fin qui, orfani di una qualsiasi politica. Il rimprovero che viene mosso al Pd comasco è l’assenza di strategia. E pure un certo immobilismo.

L’iniziativa in programma oggi a Villa Olmo, la cosiddetta “Lariopolda”, dimostra quanto possa essere devastante – sul piano politico – l’incapacità di occupare spazi lasciati liberi. La società lariana, dopo il traumatico azzeramento dei partiti del centrodestra, è in cerca di interlocutori. Il Pd ha dato campo aperto a un gruppo di giovani renziani molto rampanti e molto determinati. E rischia di essere gregario nonostante una forza elettorale senza precedenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.