Trovata morta in casa 39enne. Tragedia in via Milano bassa

altLa Procura ha disposto l’autopsia

(m.pv.) La Procura di Como, pubblico ministero Valentina Mondovì, ha disposto l’autopsia sul corpo di una donna di 39 anni, residente con il compagno in via Milano bassa, a pochi passi da piazza Vittoria. La signora, per cause che solo i medici del Sant’Anna potranno stabilire, è stata trovata priva di vita nella serata di giovedì. A fare la brutta scoperta proprio il compagno che rientrando a casa l’ha trovata distesa immobile. La 39enne, tuttavia, non era addormentata ma già deceduta. Purtroppo

vani si sono infatti rivelati i tentativi di soccorso e l’intervento del 118.
I sanitari, accorsi nella casa non hanno potuto fare altro che constatare quanto purtroppo era già avvenuto. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Como. La segnalazione ieri mattina è giunta sul tavolo del sostituto procuratore di turno che ha deciso di affidare ai medici del Sant’Anna l’autopsia per scoprire le esatte cause del decesso. Da un esame esterno del corpo non sarebbe emerso alcun segno particolare tale da giustificare sospetti di una morte per cause non naturali, ma la giovane età della donna ha comunque consigliato di capire meglio quanto successo prima del nulla osta per i funerali.

Nella foto:
La Procura di Como ha disposto l’autopsia sul corpo di una 39enne trovata morta in casa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.