Trovate le fioriere rubate a Sagnino. Un 48enne le aveva in casa

Indagine dei carabinieri
Sarebbe stato ripreso dalle telecamere di un negozio vicino. Quel tanto che basta per intuire chi fosse e vedere soprattutto l’auto guidata, una Range Rover.
I carabinieri della stazione di Como sono così riusciti a risalire (e a denunciare a piede libero) a un 48enne di Como, ora accusato di furto aggravato. È ritenuto essere il responsabile del furto di due delle quattro fioriere di una attività di via Pio XI a Sagnino.
I vasi sarebbero stati caricati sull’auto e portati ad abbellire

e decorare la seconda casa del 48enne a Cavallasca.
I carabinieri però, come detto, al termine di un veloce lavoro di indagine – la denuncia della proprietaria dell’esercizio commerciale è solo del 5 giugno – sono riusciti a risalire al responsabile e a presentarsi a casa sua chiedendo conto di quanto avesse commesso. L’uomo avrebbe ammesso subito di essere lui il responsabile e, in lacrime, avrebbe prima chiesto scusa decidendo poi di restituire le fioriere alla proprietaria consegnandole direttamente di suo pugno (accompagnato ovviamente dai carabinieri). Questo pentimento non ha però evitato la denuncia a piede libero per furto aggravato.

M.Pv.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.